Irlanda on the road: il nostro itinerario lungo la Wild Atlantic Way

Il nostro viaggio in Irlanda è stato un vero e proprio on the road nella più classica delle accezioni, abbiamo noleggiato una macchina per 14 giorni e percorso l’isola in senso orario, infine abbiamo dedicato 1 giorno intero e due mezze giornate a Dublino.

E’ stato un viaggio lungo, stancante ma non stressante, ricco di emozioni che ci ha lasciato tanto, soprattutto una voglia immensa di tornare.

Il nostro viaggio in Irlanda on the road è stato concentrato sulla Wild Atlantic Way, un itinerario costiero che si snoda per 2500 chilometri da Kinsale nel Cork a Derry; in realtà a mio avviso sarebbe più corretto dire che parte da Mizen Head l’estremità più meridionale d’Irlanda nel Cork fino a Malin Head nel Donegal, dato che gli start/finish li trovate in questi due punti.
La Wild Atlantic è definito uno degli itinerari costieri più belli del mondo, io non so quale siano gli altri ma posso assicurare che abbiamo visto posti di rara bellezza, quella bellezza struggente che ti fa sentire piccolo e insignificante davanti la potenza della natura.

Vi lascio le nostre tappe e alla fine qualche piccolo consiglio.

  • Giorno 1 Kilkenny-Cashel-Blarney

Dopo una notte in un hotel vicino l’aeroporto abbiamo noleggiato la nostra auto, ci hanno dato una kia venga soprannominata “Barattolo”, in realtà l’abbiamo trovata molto comoda e con un bagagliaio più spazioso rispetto la Clio prenotata da casa.

La prima tappa è stata la cittadina di Kilkenny, veramente molto carina, dove dopo aver visitato il piccolissimo centro storico ci siamo fermati a fare rifornimento d’acqua e prendere qualche cosa da mangiare prima di ripartire verso Cashel, per visitare la famosissima rocca. Serata e pernottamento a Blarney.

Kilkenny Castle

  • Giorno 2 Kinsale-Mizen Head-Killarney

Dopo una breve tappa a Kinsale con il suo centro coloratissimo abbiamo visitato Mizen Head, l’estremità meridionale dell’Irlanda e successivamente ci siamo diretti a Killarney, dove passeremo i prossimi due giorni.

Mizen Head

Mizen Head

  • Giorno 3 Killarney National Park

Giornata dedicata al Killarney National Park scoperto in bici grazie al tempo che finalmente ci ha regalato un po’ di sole.

Ross Castle - Killarney National Park

Ross Castle – Killarney National Park

  • Giorno 4 Ring Of Kerry

Giornata dedicata al Kerry, percorrendo la N70, la strada costiera che percorre tutto il perimetro della penisola di Iveragh. Forse è proprio in questa giornata che è esploso un vero e proprio colpo di fulmine, tant’è che non abbiamo fatto in tempo a visitare Valentia Island, non ci siamo proprio arrivati, ci siamo goduti i paesaggi incontrati via via lungo la strada.

Isole Skelligs dalle Kerry Cliffs

Isole Skelligs dalle Kerry Cliffs

  • Giorno 5 Alla scoperta della penisola di Dingle.

La penisola di Dingle è l’Irlanda che aspetti di vedere da casa ma…all’ennenesima potenza. E’ molto molto di più! Veramente bellissima, da scoprire in ogni angolo, tant’è che anche qui in un solo giorno a disposizione ne abbiamo visitata circa metà, lasciandoci il resto per un’altra occasione.

Da qualche parte nella penisola di Dingle

Da qualche parte nella penisola di Dingle

  • Giorno 6 La costa del Clare

Oggi ce la siamo presa comoda, da Kilrush dove abbiamo pernottato ci siamo diretti prima a Loop Head e successivamente a Lindorsvanna dove parte il Cliffs of Moher coastal walk, un sentiero di trekking che da qui porta a Doolin. Abbiamo camminato sopra le Cliffs of Moher senza pagare un euro. Il pernottamento è a Doolin dove resteremo due notti. Questa giornata è stata di avvicinamento alle Cliffs of Moher, non abbiamo fatto molti chilometri in auto ma è stata veramente emozionante.

Cliffs of Moher

Cliffs of Moher

  • Giorno 7 Visita a Inisheer la piccola Aran.

Una delle Aran era in programma, ed abbiamo scelto la piccola, Inisheer, per due motivi: il primo è che è a mezz’ora di traghetto da Doolin, il secondo è che non volendo pernottare sull’isola avevamo paura di non riuscire ad apprezzare Inisman. Con il senno del poi la scelta si è rivelata azzeccatissima.

Inisheer

Inisheer

  • Giorno 8 Burren National Park

La mattinata è trascorsa girovagando fra i panorami lunari del Burren, uno dei posti più belli e surreali in cui sia mai stata, non solo per paesaggi ma anche per atmosfera, il pomeriggio è trascorso a Galway.

Burren

Burren

  • Giorno 9 Connemara National Park

Il Connemara è una zona di una bellezza commovente, abbiamo deciso di visitare il Connemara National Park scalando il Diamond Hill, beh, il panorama da lassù vale tutta la fatica! In serata ci siamo spostati a Westport, dove abbiamo pernottato.

Connemara National Park

Connemara National Park

  • Giorno 10 Achill Island con tappa a Ballycroy National Park-Sligo

Questa giornata sulla carta era tosta, in realtà grazie alla nebbia e al tempo uggioso ci siamo stancati poco. Durante la mattinata abbiamo fatto una tappa ad Achill Island, nel pomeriggio ci siamo spostati a Sligo dove pernotteremo facendo una sosta non prevista al Ballycroy National Park che è stato una bellissima scoperta.

Achill Island

Achill Island

  • Giorno 11 Slieve Liegue-Letterkenny

Oggi si va nel Donegal a vedere le Slieve Lieve, le scogliere più alte d’Europa. Veramente impressionanti. Nel pomeriggio ci siamo spostati a Letterkenny dove pernotteremo passando per il Glevenagh National Park.

Slieve Liegue - Donegal

Slieve Liegue – Donegal

  • Giorno 12 Malin Head-Derry-Giant’s Causeway.

Di mattina raggiungiamo Malin Head l’estremità più settentrionale d’Irlanda, un posto stupendo e con un vento terribile, e poi si va in Irlanda del Nord con una visita a Derry. Nel tardo pomeriggio visitiamo il Sentiero del Gigante, pura magia.

Malin Head

Malin Head

  • Giorno 13 Giant’s Causeway Coastal Route.

  • Giorno 14 Belfast e rientro a Dublino

  • Giorno 15 Dublino

  • Giorno 16 volo di rientro

Dublino

Dublino

Il giorno 13 e 14 sono stati completamente stravolti in corso d’opera perché, ve lo anticipo, l’Irlanda del Nord non ci è piaciuta. Dopo il Sentiero del Gigante ci è sembrato tutto piatto, uguale e poco emozionante. Abbiamo cercato le location del Trono di Spade ma dopo un paio ci eravamo già stufati, allora abbiamo deciso di andare direttamente a Belfast, città che merita sicuramente una visita più approfondita. Con questo non dico che la zona non vale la pena di essere vista, assolutamente, ma a noi ha deluso un po’. Da un certo punto di vista è stato un giorno utile perché è servito da decompressione, per prepararci agli ultimi due giorni a Dublino, città che Salvatore adora e che a me è piaciuta moltissimo.

Qualche consiglio…

Tirando le somme sono soddisfatta di come è riuscito questo itinerario, se avete molti meno giorni concentratevi su una zona, ad esempio la penisola di Iveragh vale almeno due giorni di viaggio, stessa cosa vale per la penisola di Dingle, il Connemara e la zona di Doolin con una gita alle Aran. In una settimana la zona a mio avviso assolutamente imperdibile è quella che va dal Kerry al Clare (Ring of Kerry, Penisola di Dingle, Doolin e dintorni).

Il Donegal invece lo vedo bene insieme ad un itinerario in Irlanda del Nord, per noi sarà stato anche poco emozionante in confronto al resto ma il Sentiero del Gigante andrebbe messo nella lista dei posti da vedere da chiunque. Un ultimo consiglio poi la smetto, se decidete di visitare il sito archeologico di Newgrange partendo da Dublino mettete in conto ore ed ore di attesa, nel nostro caso circa 3, e assicuratevi di non avere orari risicati entro i quali dover fare qualcosa, come ad esempio un check in al BeB o, come nel nostro caso, riconsegnare l’auto.

L’Irlanda sarà anche un paese piccolo ma è un superconcentrato di rara bellezza!

20 Comments

  • Anche noi abbiamo noleggiato una nuova clio per la Romania! Speriamo bene ahahah
    Il vostro itinerario in Irlanda mi ispira tantissimo,e che dire delle foto ? Ispirano ancora di più.
    Penso che mi innamorerei perdutamente di quei luoghi! Non so se me li sono persi ma se ti va puoi dirci anche i costi vari? Così ci facciamo un’idea di quanto spenderemmo per un viaggio simile.. 😀
    Un bacione Vale <3

    • Valentina ha detto:

      Ciao ragazzi, allora da quanto ho capito quando prenoti la macchina fermi la categoria… a noi non è mai capitata la macchina fermata da casa… in entrambi i casi ci è andata meglio! La macchina è stata la spesa più pesante…noleggio 14 giorni 330euro pagato subito più le assicurazioni 420e pagate al momento del ritiro (qui però siamo stati stupidi noi dato che la tizia ci ha assicurato di tutto di più, oltre ad azzerare la franchigia ci ha aggiunto vetri, gomme, carroattrezzi e noi stessi…insomma poteva costare meno). Noi abbiamo noleggiato con Budget ma la prossima volta voglio provare la Dan Dooley i cui prezzi sono molto più competitivi. I pernottamenti sono stati quasi tutti tra le 30 e 35 euro a testa (tranne quello della prima sera vicino l’aeroporto che è stato una mazzata e a Doolin che è costato leggermente di più), le stanze erano tutte con bagno in camera e colazione inclusa, il che è un bene perchè a colazione ti abbottano e praticamente a pranzo non mangi mai! Comunque penso di fare un post sia sui costi che sul discorso del noleggio auto dato che ho letto in giro di gente spaventata a fare un on the road in Irlanda per via del deposito bloccato sulla carta di credito, a noi hanno scalato solo i soldi delle mille assicurazioni che ci hanno appioppato e bloccato 90euro per il carburante che ci hanno sbloccato alla riconsegna dell’auto.
      L’itinerario a parte un paio di giorni credo sia stato organizzato bene, certo molto fa il tempo. Credo anche io che ti piacerebbe tantissimo, sono partita contenta sì ma senza troppa esaltazione e sono tornata dall’Irlanda cambiata…non so spiegarlo ma per ora non sento l’esigenza di partire subito…anzi se potessi tornerei subito lì per vedere quello che non ho visto e tornare dove sono già stata.

  • L'OrsaNelCarro ha detto:

    Valentina che foto spettacolari! Il maltempo in viaggio è deprimente ma in questo caso contribuisce ad aumentare il fascino di questi luoghi! Meravigliosa la natura irlandese! *_*
    Ed ora voglio abitare in quelle casette con i muretti a secco. E voglio una Kia Barattolo parcheggiata sul vialetto! 😀 😀
    Segnato tutto! Alla prossima!

    • Valentina ha detto:

      Ciao Daniela, il tempo in Irlanda fa parte del gioco ma a volte è un po’ tosto da digerire, per ogni giorno avevamo un piano A e uno B a seconda delle condizioni meteo previste, tutto sommato mi ritengo abbastanza fortunata. Alcuni luoghi visti con la nebbia o il tempo uggioso hanno ancora più fascino anche se adesso vorrei vederli con il sole! Ho alcune foto scattate ad Achill Island che sembrano oniriche…grazie alla nebbia sembra veramente di aver camminato in un posto fatato. Devo dire che anche io ho fatto un pensierino su una casetta con il muretto a secco…alcune erano veramente carine…la Kia Barattolo ha svolto il suo compito egregiamente! Grazie per l’apprezzamento delle foto dato che per ora sto utilizzando solo quelle scattate da me e stranamente sono abbastanza soddisfatta!!! 🙂

  • Alessia ha detto:

    Viaggio “da paura”! Noi abbiamo beccato un tempo inclemente e tante zone stupende come Achill Island, il Burren e il Connemara non siamo riusciti a vederle come avrebbero meritato. Ci mancano completamente le Aran invece…ci “toccherà”tornare al più presto (facciamo sto sforzo)Ciao Vale, bellissimo articolo!

    • Valentina ha detto:

      Io mi ritengo abbastanza fortunata, di tempo veramente brutto abbiamo beccato solo 3 giorni, i primi due e verso la fine quando abbiamo deciso di visitare Belfast e ci siamo adattati al tempo cambiando un po’ l’idea iniziale del giorno e stando più tempo in macchina. In altri era solo nuvolo e nebbioso o variabile…il tempo purtroppo influisce molto ed è una grandissima incognita. Diciamo che da un certo punto di vista è uno stimolo a tornare! 🙂

  • Silvia Demick ha detto:

    L’Irlanda in effetti sembra piccola ma poi quando ti trovi lì scopri mille cose da vedere concentrate tutte nella stessa zona. Ogni volta mi rendo conto che ho dimenticato un angolo, o che avrei voluto dedicare più tempo a un posto particolare. Comunque direi che in due settimane avete proprio fatto un bel giro! Complimenti anche per le bellissime fotografie 🙂

    • Valentina ha detto:

      Ciao Silvia, sono d’accordissimo con te! In diversi giorni siamo arrivati appena a metà del giro preventivato tante sono le cose da fare e da vedere. Te ne dico una… nel Connemara volevamo percorrere la Sky Road… ti dico solo che me ne sono resa conto due giorni dopo di non aver avuto il tempo materiale di farlo! E nel Connemara spero di tornarci prima o poi! Grazie per aver apprezzato le foto, in questo post sono tutte mie! 🙂

  • Meridiano307 ha detto:

    Che posti strepitosi..sai che l’Irlanda è un po’ il mio voglio ma non posso? Nel senso che ogni volta che provo ad organizzare qualcosa, la nuvoletta di Fantozzi mi piomba in testa facendomene capitare di tutti i colori. Questo post composto da itinerario, foto e descrizione mi è piaciuto veramente molto..finalmente ho dato un volto alle varie parti dell’Isola.

  • Marika ha detto:

    Fantastico viaggio e bellissime foto. Prendiamo i vostri consigli e itinerari per un futuro viaggio…

  • Roberta ha detto:

    Eravamo in Irlanda, all’incirca nello stesso periodo. La Wild Atlantic Way è stata la zona che più ho amato, in particolare il Connemara. Anche io sono riuscita a camminare sulle Cliffs of Moher senza pagare! Ci tornerei domani 🙂

    • Valentina ha detto:

      Ciao Roberta, la Wild Atlantic è uno spettacolo, è veramente bellissima, ogni termine è riduttivo. Anche io ho amato tantissimo il Connemara, spero di ritornarci presto dato che ho visto solo il parco e mi manca tutta la costa e le zone intorno il Lough Corrib. Camminare sulle Cliffs of Moher senza pagare è una delle esperienze da non perdere, però devo confessare che due giorni dopo…ho pagato e le ho viste anche dal loro versante più famoso, non ho resistito!

  • Spignattando ha detto:

    Ci avete fatto innamorare ancora di più dell’Irlanda <3 Non vediamo l'ora di poter realizzare anche noi questo viaggio! Molto utile il dettaglio di tutte le giornate 🙂

    • Valentina ha detto:

      Grazie! Spero possa essere utile quando organizzerai il viaggio! Ti auguro moooolto presto!L’Irlanda è bellissima e se già ne sei appassionata ti ruberà veramente il cuore! ❤

  • cris ha detto:

    Fantastico!! Dovessi tornare in Irlanda, sicuramente inserirei le isole Aran, ricordo che proprio mi è pianto il cuore a non averle viste, mi sembrano così… così… “irlandesi” forse è il termine più giusto?!?
    😀 😀
    Vi è piaciuta quindi Inisheer?

    • Valentina ha detto:

      Ciao Cris, Inisheer è molto carina, poi se non si vuole pernottare sull’isola è della grandezza giusta per essere visitata in un giorno, arrivando con il prima traghetto e tornando con quello del pomeriggio. E’ uno dei posti che mi sono piaciuti di più, insieme alla penisola di Dingle è esattamente l’idea d’Irlanda con cui parti da casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *